Crowdfunding italiano in numeri: 1 – Italian Crowdfunding in numbers: 1

1 è il numero di piattaforme  di equity crowdfunding che ad oggi appaiono iscritte sul registro online apposito  della CONSOB.

All’incirca 5 mesi fa, la CONSOB emetteva il regolamento per l’equity crowdfunding e l’Italia diventava il primo paese al mondo ad avere una legislazione ad hoc per questa nuova materia. Slanci di orgoglio a parte, quel giorno veniva formalmente introdotto il registro per  le piattaforme online di raccolta del capitale. La sezione ordinaria di quello stesso registro, destinata all’iscrizione dei gestori dei portali che abbiano ottenuto l’autorizzazione ad operare, è rimasta fino a metà ottobre scorso vuota. Oggi, figura una sola piattaforma iscritta, tale Starsup, di cui online è visibile solo una landing page.

Eppure, a quanto emerge dalla ricerca pubblicata durante l’edizione di quest’ anno di Crowdfuture e firmata da Ivana Pais e Daniela Castrataro, i portali di equity crowdfunding identificati sono 9, escluso quello menzionato sopra. Fatta eccezione per Unicaseed, portale di crowdfunding che verrà presto lanciato da Unicasim, operato quindi da un gestore di diritto che, in quanto tale, non deve chiedere l’autorizzazione alla CONSOB, che ne è delle altre 8? Perché non figurano già nel registro?

Benché la ricerca di Ivana Pais e Daniela Castrataro indichi che molte di questi portali hanno già intrapreso la fase di iscrizione al registro, nessuno di loro ha evidentemente ancora terminato il processo. Con il sospetto che  i ritmi così rallentati fossero dovuti al processo burocratico in sé, più che alla buona volontà dei gestori, sono andata a vedere cosa sia necessario fare per iscriversi al registro della CONSOB  come gestore di una piattaforma di equity crowdfunding.

Il primo vero e grande ostacolo è stato orientarsi nel sito dell’istituto di vigilanza e trovare dove fosse la pagina che spiegava come avviare il

Credit to: zingarate.com

Credit to: zingarate.com

suddetto processo. Passata una decina di minuti, sono riuscita a trovare il documento cercato (non chiedetemi come, perché davvero non lo so),  al seguente link http://www.consob.it/main/documenti/bollettino2013/d18592.htm?hkeywords=portale+crowdfunding&docid=1&page=0&hits=4 (mi sono fatta furba ed ora l’ho salvato, onde evitare altre inutili perdite di tempo in futuro).

Una volta che l’interessato sarà finalmente riuscito a trovare la pagina giusta, scoprirà che per iscriversi come gestore dovrà fornire :

  • Una serie di informazioni generali sull’azienda
  • Una copia dell’atto costitutivo e uno dello statuto dell’azienda
  • La lista dei soggetti che detengono il controllo della società
  • Dei documento che provino l’onorabilità e la professionalità  (per approfondire,vedi qui) dei soggetti che detengono il controllo della società
  • La lista dei gestori e degli amministratori del portale
  • Il verbale della riunione del CDA in cui si prende atto della sussistenza dei requisiti di onorabilità e professionalità dei gestori e degli amministratori
  • Un report dettagliato sull’attività del portale. In particolare – senza dilungarmi nei dettagli – è richiesta una descrizione di  (1) come funziona il portale e quali sono le sue attività principali; (2) come è strutturata la società, qual è l’eventuale piano di assunzione del personale, come sono conservati e tutelati i dati, come funziona il sistema di gestione degli ordini,quali servizi sono forniti da terze parti.

Infine il portale deve trovare un rappresentate legale che presenti la domanda per conto suo.

Vista la quantità di materiale e il livello di dettaglio con cui bisogna fornire i documenti, non mi stupisco più che, ad oggi, solo una piattaforma – per altro non ancora online – sia riuscita a completare l’iscrizione. Un sentito in bocca al lupo a tutte le altre. Se doveste avere bisogno di una mano, non esitate a contattarmi.

1 is the number of equity crowdfunding platforms that today are registered with CONSOB.

About 5 months ago, CONSOB was realising the equity crowdfunding regulation and Italy was becoming the first country with a specific legislation for crowdfunding.  That day, CONSOB also introduced the online register for equity crowdfunding platforms. The ordinary section of that register, where the portals managers have to sign up once they get the authorization from CONSOB, has been empty until mid October. Currently only one platform is registeres – Starsup.it -, which has only landing page online.

However, according to the research published by Ivana Pais and Daniela Castrataro and introduced to the public during this year’s edition of Crowdfuture (the largest conference about crowdfunding in Italy), equity crowdfunding portals in Italy are 9, not counting the one mentioned before. Except for Unicaseed, equity crowdfunding platform which will be soon launched by UnicaSIM, a broker-dealer that, as such, is already authorized by CONSOB, what happens to the remaining 8? Why haven’t they registered yet with CONSOB?

Although the research of Ivana Pais and Daniela Castrataro clearly shows that many of the identified equity crowdfunding portals have already started the process of registering with CONSOB, none of them has completed the application yet.  Having the suspect that the slow rhythm is due  more to the burocratic process itself, than to a lack of goodwill on the portals’ side, I went to see what it is necessary to do to register with CONSOB as an equity crowdfunding platform manager.

The first big obstacle was to find the way  through CONSOB’s website to the right page with the  desired information. After more or less ten minutes, I managed to find the document I was searching for at the following link http://www.consob.it/main/documenti/bollettino2013/d18592.htm?hkeywords=portale+crowdfunding&docid=1&page=0&hits=4.

Once you eventually find the document you were looking for, you will find out that to register with CONSOB as portal manager you will have to provide the following documents:

  • General information on the company
  • A copy of the Incorporation Act and of the company’s statute
  • A list of the controlling shareholders
  • Documents proving the trustworthiness of the controlling shareholders
  • A list of the company’s managers and administrators
  • Documents that prove that the board has verified that the managers and administrators meet the requirements of professionalism and trustworthiness
  • A detailed report on the company’s activity. In particular – without going into much detail – it is required to provide a description on  1) how the portal works and what are its main activities; 2) how the company is structured, what is the possible hiring plan, how data are stored, how the system for the management of the orders work, what services are provided by third parties.
  • Finally the portal has to find a legal representative who present the demand to CONOSB on its behalf.
  • Having seen the quantity of information and the level of detail required, it comes with no surprise that until today just one platform – which is not online yet – has managed to complete the registration process. Good luck to all the others and if you need help, please do not hesitate to contact me.
Annunci

2 pensieri su “Crowdfunding italiano in numeri: 1 – Italian Crowdfunding in numbers: 1

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...